News

I progetti di ricerca nazionali e internazionali che coinvolgono VIVA

Pubblicata da Opera il 24/06/2019

Molti sono i progetti di ricerca che coinvolgono il programma VIVA, tali progetti sono frutto della collaborazione tra università e impresa, e affrontano temi che la sostenibilità del settore agroalimentare tocca trasversalmente: economia agroalimentare, buone pratiche sull’uso degli agrofarmaci, blockchain, mercato, monitoraggio dell’uso delle acque, impronta idrica, aspetti enologici, Sustainable Development Goals, Responsabilità Sociale d’Impresa e biodiversità.

Si elencano di seguito i progetti di ricerca presentati durante la giornata della riunione annuale VIVA.

Il Professor Claudio Soregaroli - esperto di marketing ed economia del settore agroalimentare dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha presentato i risultati del lavoro di ricerca intitolato “Consumer responses to CO2 information for wine - A natural field experiment in restaurants” (Risposte dei consumatori alle informazioni sulla CO2 per il vino - Un esperimento sul campo reale, nei ristoranti).

La dottoressa Maura Calliera - Università Cattolica del Sacro Cuore - esperta di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, ha presentato le attività di ricerca svolte in materia e i risultati ottenuti, tali indicazioni sono adottate da VIVA e rappresentano un’importante fonte di informazioni per la definizione delle buone pratiche in campo per le singole aziende.

Fabio Turchetto, consulente della rete Vini Sostenibili, ha presentato lo stato dell’arte sull’impiego della blockchain nella promozione e sostegno di percorsi di sostenibilità aziendali, sottolineandone le potenzialità.

La professoressa Stella Gubelli, responsabile ALTIS consulenza, ha presentato il “Progetto di sviluppo di un piano strategico per l’offerta sostenibile nella GDO”, progetto quest’ultimo di particolare interesse per il programma VIVA, cui obiettivo è anche valorizzare sul mercato e agli occhi dei consumatori i prodotti certificati.

La dottoressa Nicoleta Suciu, ricercatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha presentato il caso studio italiano del progetto Horizon 2020, Water Protect, che si occupa di analizzare la qualità delle acque sotterranee nella Val Tidone (una delle 7 Action labs in Europa), il progetto europeo coinvolge anche aziende certificate VIVA, cui il percorso di sostenibilità si è concretizzato in un ancor più maggiore impegno sul territorio.

La dottoressa Maria Zucchinelli, PhD Candidate della Scuola di Dottorato Agrisystem (Università Cattolica del Sacro Cuore) è referente per l’applicazione dell’indicatore ACQUA del programma VIVA, ha presentato il lavoro di armonizzazione ISO dell’indicatore ACQUA: “L’indicatore ACQUA e la conformità alla ISO 14046”.

La professoressa Milena Lambri, Università Cattolica del Sacro Cuore, ha esaminato le tecniche enologiche sostenibili tra cui vinificazione a basso impatto ed enologia di precisione, ma anche aspetti legati alle lavorazioni dei prodotti e tecniche di analisi sensoriale.

La dottoressa Francesca Walmsley, borsista presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha presentato il progetto “Sustainable Development Goals e qualità alimentare: analisi comparativa dei requisiti dello standard pubblico di sostenibilità alimentare VIVA”.

La dottoressa Gloria Luzzani, Università Cattolica del Sacro Cuore, referente per l’applicazione dell’indicatore TERRITORIO, con la sua presentazione intitolata “Misurare la sostenibilità: le azioni verso la Responsabilità Sociale di Impresa”, ha parlato del progetto territoriale di Responsabilità Sociale di Impresa, che vede coinvolto VIVA per gli aspetti di valutazione e analisi di sostenibilità di settore.

Infine la professoressa Ilaria Negri, ricercatore presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha identificato le pratiche di protezione della biodiversità, sottolineando la sua importanza e individuando le varie strategie di tutela dei servizi ecosistemici oggi promosse anche dal programma VIVA.

 

DOWNLOAD PRESENTAZIONI

Le presentazioni dei lavori in corso sulla sostenibilità inerenti al Programma VIVA, discusse durante la Riunione Annuale, sono scaricabili cliccando sui seguenti link:

Consumer responses to CO2 information for wine - A natural field experiment in restaurants, Claudio Soregaroli

Uso sostenibile degli agrofarmaci, Maura Calliera

Tracciabilità e blockchain, Fabio Turchetto

Il monitoraggio delle acque, Nicoleta Suciu

L'impronta idrica, Maria Zucchinelli

Tecniche enologiche sostenibili & analisi sensoriale, Milena Lambri

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile - Agenda 2030, Francesca Walmsley

La responsabilità sociale d'impresa, Gloria Luzzani

Ringraziamo i professori, ricercatori e tesisti ancora una volta per aver prestato il consenso alla pubblicazione del loro lavoro inerente a VIVA.

dott.ssa Francesca Walmsley
fswalmsley@gmail.com
Università Cattolica del Sacro Cuore

fmovies
Realizzazione Software: Informatica Ambientale srl - Gestione Grafica: Ovis Nigra