News

La App mobile VIVA

Pubblicata da Opera il 02/09/2014

 

 

Progettata per leggere le etichette apposte sulle bottiglie delle aziende che aderiscono al progetto VIVA Sustainable Wine, l’applicazione VIVA rappresenta uno strumento di trasparenza sulla sostenibilità ambientale del prodotto.
L’applicativo mobile descrive nel dettaglio il progetto ed i suoi obiettivi; illustra brevemente la rappresentatività degli indicatori scelti per la valutazione.
La sezione “team” segnala i partner di progetto: il Centro di Ricerca Opera per l’Agricoltura Sostenibile Agroinnova Centro di Competenza dell’Università di Torino, il Centro di Ricerca sulle Biomasse dell’Università di Perugia e il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare (ente patrocinatore).
L’App elenca e descrive tutte le cantine che hanno aderito al progetto fin dal suo avvio:F.lli Gancia & Co, Masi Agricola, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Michele Chiarlo, Castello Monte Vibiano Vecchio, Planeta, Tasca d’Almerita e Venica&Venica. Ciò permette di individuarne l’ubicazione geografica, fornendo indicazioni stradali attraverso le mappe. Per ognuna di esse, sono descritti accuratamente i vini sottoposti a valutazione tramite schede-vino dettagliate.
L’App infine incorpora un cosiddetto lettore di QR code (Quick Response Code) che permette di leggere le etichette cartacee presenti sul retro delle bottiglie dei prodotti sottoposti a valutazione. Attraverso questa funzionalità, il consumatore può accedere direttamente all’etichetta virtuale presente sul portale di progetto (www.viticolturasostenibile.org) e valutare il livello attuale di sostenibilità del prodotto ma, soprattutto, i progressi raggiunti ed i miglioramenti acquisiti nel corso degli anni.
L’applicativo è disponibile su App Store di Apple e su Google Play per Android.


Ing. Andrea Di Guardo
diguardo@iambientale.it
Informatica Ambientale
Università di Milano-Bicocca

 

 

Realizzazione Software: Informatica Ambientale srl - Gestione Grafica: Ovis Nigra