Barolo Cerequio 2015

Michele Chiarlo

Risultati validati da DNV GL

Cerequio è uno dei grandi cru storici del Barolo. Ai vertici di tutte le classificazioni: Fantini 1880,Veronelli 1960, Ratti 1961, fino a Slow Food “La più bella concentrazione di grandi cru di Langa...” (Carlin Petrini 1990). Il Barolo Cerequio è unico per la sua balsamicità ed eleganza, per i suoi tannini dolci e per la sua frutta sublime anche in piena maturità.

Clicca per vedere i risultati dei singoli indicatori

L’indicatore ARIA esprime il totale delle emissioni di gas ad effetto serra associate, direttamente e indirettamente, al ciclo di vita di una bottiglia di vino da 0,75 L. Questo valore viene espresso all’interno del cerchio in kg di CO2 equivalenti. Il ciclo di vita della bottiglia comprende cinque grandi fasi: gestione del vigneto; trasformazione dell’uva in vino; produzione della bottiglia; distribuzione del vino; refrigerazione e smaltimento del vetro.
Per tutte le fasi (denominate rispettivamente vigneto, cantina, packaging, distribuzione e consumo) i valori espressi indicano in percentuale la responsabilità sul totale delle emissioni.

TREND
1,63 kg
di CO2 eq./bottiglia 0,75 L
DETTAGLIO
VIGNETO
PACKAGING
CANTINA
DISTRIBUZIONE
CONSUMO

L’indicatore ACQUA esprime il volume di acqua dolce consumata per la produzione di una bottiglia di vino da 0,75 l. Questo valore viene espresso all’interno del cerchio in litri.
L’acqua utilizzata nella produzione ha tre diverse origini: può essere piovana (acqua verde), essere attinta dai corpi idrici (acqua blu), o derivare da processi di rinaturalizzazione dei corpi idrici (acqua grigia). Per ciascuna di queste acque i valori espressi nel cerchio indicano in percentuale la quota sul totale del consumo idrico.

TREND
1.096 L
L di H2O/bottiglia 0,75 L
DETTAGLIO
ACQUA VERDE
ACQUA BLU
ACQUA GRIGIA

L'indicatore VIGNETO valuta le pratiche di gestione agronomica: l’uso degli agrofarmaci con le relative conseguenze su acqua, aria e suolo; la gestione del suolo che comprende la concimazione, la gestione della sostanza organica, i fenomeni di erosione e compattamento; e le altre attività aziendali che possono influenzare la biodiversità. L’indicatore esprime il valore complessivo, in una scala che va da E (massimo impatto ambientale) a A (minimo impatto).

TREND
Impatto Ambientale
A
MIN
A
B
C
D
E
MAX

L’indicatore TERRITORIO valuta le conseguenze delle attività aziendali sul territorio, inteso sia come ambiente i cui valori da difendere sono la biodiversità, la tutela e la valorizzazione del paesaggio, sia come comunità umana, sulla quale vengono verificate le conseguenze sociali ed economiche su lavoratori, comunità locale, produttori e consumatori. L’indicatore mostra se l’azienda ha soddisfatto i requisiti socio-economici definiti dal progetto.

Clicca per visualizzare l'accessi diretti ai singoli indicatori
VIVA. La Sostenibilità del Vino
Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare